Benvenuto su LomGroup
(+39) 080 8911347
70010 Turi (BA)

5 buoni motivi per usare i plantari

  • Home
  • News
  • 5 buoni motivi per usare i plantari

Più passa il tempo più la gente inizia a sensibilizzarsi sulle problematiche che possono svilupparsi con il tempo a livello ortopedico e di postura.

Anche in questo caso, si ha la sensazione che prevenire sia meglio che curare. Ed effettivamente è proprio così.

Infatti, se hai fastidi alle articolazioni delle gambe, ai piedi o alla schiena, sicuramente la tua problematica sarà riconducibile ad un “difetto” di postura. Non aspettare perciò che questi fastidi si trasformino in dolori, scegli subito i plantari per prevenire efficacemente le patologie guadagnandoci anche in comodità.

Quello che (forse) ancora adesso stai iniziando a capire è che un leggero dolore al piede può diventare un disturbo a lungo termine come una fascite plantare, sperone calcaneare o tendinite. E quello che prima era un semplice fastidio, tutto sommato sopportabile, diventa un dolore acuto, limitando i tuoi movimenti e condizionando le tue giornate.

Come è possibile ovviare ai problemi ai piedi?

Un modo semplice per prevenire lesioni ai piedi, aumentare il comfort e alleviare le condizioni del piede esistenti è quello di indossare plantari specifici.

Le scarpe, seppur ortopediche oppure all’apparenza particolarmente comode, non bastano a prevenire eventuali patologie alle quali chiunque può incorrere.

Ciò che fa realmente la differenza sono i plantari.

Scopriamo insieme i 5 buoni motivi per cui ognuno di noi dovrebbe indossare sempre dei plantari.

  1. Sono utili per prevenire patologie
    Indossare i plantari contribuisce a prevenire tutte quelle che sono le patologie più diffuse dei piedi, per citarne alcune fascite plantare, tendinite, tallonite. I plantari aiutano inoltre nella prevenzione dell’alluce valgo, uno degli inestetismi più odiati e soprattutto un’alterazione che potrebbe diventare con il tempo dolorosa e invalidante.
  2. Aumentano il comfort
    I plantari aumentano il livello di comfort durante tutto il giorno, quindi ti permetteranno di poter passare più tempo con le scarpe indosso. Chiaramente, solo i plantari realizzati con materiali di elevata qualità potranno offrire il supporto necessario, garantendo quindi una maggiore ammortizzazione e assoluta comodità.
  3. Possono migliorare la postura
    I nostri piedi, costretti nelle calzatura modificano la loro naturale struttura e costringendoci, di conseguenza, a modificare la nostra postura creandoci poi una serie di problematiche. Ed è qui che intervengono i nostri plantari: si occupano infatti di riportare il piede ad un corretto appoggio, favorendo la postura ideale. La corretta postura aiuta a prevenire diverse problematiche a livello articolare e non solo.
  4. Aiutano ad evitare mal di schiena
    Un appoggio scorretto si ripercuote non solo sul piede, ma anche sul ginocchio e su tutta la colonna vertebrale, determinando tensioni ed alterazioni che possono essere causa di dolori articolari.
    A lungo termine, infatti, la colonna vertebrale può risentire dei difetti di postura, le cui alterazioni possono essere risolte con l’utilizzo di plantari, preferibilmente su misura.
  5. I plantari sono ottimi supporti per lo sport.
    Assolutamente raccomandati per lo sport, in particolare per quelli “di carico”, i plantari contribuiscono a diminuire sensibilmente il rischio di infortuni e spesso migliorano le prestazioni sportive, contribuendo a ridurre stress fisico e stanchezza.

In qualsiasi occasione, consigliamo sempre di indossare i plantari il più a lungo possibile, ogni giorno e con tutte le scarpe. Con un plantare regolarmente sotto i piedi, il mantenimento del peso forma e abitudine di indossare scarpe corrette (niente tacchi estremi o scarpe a punta, per esempio), aiutiamo il piede a conservare la sua naturale conformazione, contrastando quindi la possibile insorgenza di malattie.

Prenota il tuo appuntamento presso uno dei centri affiliati PlantarWeb, e scopri i nostri innovativi sistemi di rilevazione posturale.