Benvenuto su LomGroup
(+39) 080 8911347
70010 Turi (BA)

In che modo gli occhi influenzano la postura

  • Home
  • News
  • In che modo gli occhi influenzano la postura
gli occhi influenzano la postura

Gli occhi, oltre ad essere in grado di (grazie alla retina) raccogliere le informazioni provenienti dall’esterno, godono anche di qualità propriocettive attraverso i recettori che hanno sede in alcuni loro muscoli.

Queste qualità vengono integrate con quelle provenienti dalla muscolatura della colonna vertebrale e quelle dell’apparato dell’equilibrio: ciò è permesso dai fasci nervosi che si occupano del controllo riflesso dei movimenti del capo, del collo e degli occhi in risposta a stimoli vestibolari.

Diversi studi portati avanti da alcune scuole di posturologia molto importanti come quella francese ed americana hanno riscontrato che i disturbi oculari che modificano la postura sono sia quelli di rifrazione come la miopia, l’astigmatismo o l’ipermetropia, sia quelli di mobilità dei globi oculari, che modificano la naturale propriocettività.

I primi vengono spesso facilmente risolti con varie tipologie di lenti mentre i secondi, seppur vengano diagnosticati assai di rado, la loro mancata correzione causa un’alterazione della postura e dei normali rapporti di forza tra i vari muscoli del corpo.

UN ESEMPIO: IL TORCICOLLO OCULARE

Dato che il controllo della posizione del capo avviene grazie a diversi sistemi recettoriali che lavorano in simbiosi, le alterazioni a carico del sistema visivo causano inevitabilmente una Posizione Anomala del Capo (PAC); questo “torcicollo oculare” può essere indice di una disfunzione muscolo-scheletrica o di deficit di convergenza a carico di un occhio.

Sul piano posturale il torcicollo oculare è una disfunzione in grado di causare alterazioni sia a livello della colonna vertebrale  che all’apparato podalico.

Ad una perdita dell’allineamento e della capicità dello sguardo consegue in maniera automatica ed inconscia un compenso posturale, sia in situazioni statiche che dinamiche, messo in atto dal sistema nervoso per mantenere una visione nitida ed efficace e per adattarsi all’ambiente circostante.

COSA E’ INDICATO FARE

Se durante una valutazione posturale si riscontra un deficit a carico del sistema visivo è importante sottoporsi ad una visita ottica-optometrica. Durante questa seduta vengono identificati eventuali difetti visivi (miopia, ipermetropia ed astigmatismo) e viene valutata la qualità dell’equilibrio basato sul livello di cooperazione dei due occhi.

Un sistema visivo fragile è caratterizzato dalla presenza di alterate capacità di convergenza.

I trattamenti per il controllo di queste disfunzioni sono progettati per migliorare la qualità della vita del paziente.

Proprio per questo, il nostro team è in grado di effettuare una valutazione posturale completa in grado di definire la provenienza di eventuali disfunzioni sensoriali che possono aver causato un difetto di postura che deve, chiaramente, essere affrontato su più fronti.

Contattaci per prenotare la tua vista ortopedica e scoprire i tanti vantaggi di correggere la propria postura.